Chiesa della Madonna del Latte o delle Fontanelle – Collemancio di Cannara (PG)

Questa chiesa si trova in località di Collemancio di Cannara.
Le vestigia di una chiesa medievale sono tenute in piedi da un fico e una rete di edere; spesso la natura ha più senso di conservazione degli uomini.

 

Descrizione

Questa chiesa di Santa Maria delle Grazie detta delle Fontanelle o anche Madonna del Latte, poco distante da Collemancio, posta a nord è molto antica.
La struttura si trova ad un bivio sulla strada che congiunge Collemancio a Bettonaa poche centinaia di metri dall’abitato.
La sua edificazione è presunta intorno al XIV secolo essendo presenti nella stessa affreschi quattrocenteschi.
La chiesa per la presenza di una fonte miracolosa e lattifera nel tempo ha assunto un aspetto taumaturgico, tanto da far pensare che la chiesa negli anni sia diventata una specie di santuario terapeutico; infatti fino al 1920 questa chiesa era meta di pellegrinaggio da parte delle puerpere per attingere l’acqua che sgorgava dalle fondamenta dell’edificio, perché considerata miracolosa per la scesa del latte.
 

Aspetto esterno

E’ difficile trattare di un aspetto della chiesa dal momento che oggi, purtroppo della stessa rimane solo il perimetro con le pareti parzialmente crollate e quelle che restano sono tenute insieme dalle radici di un fico e da edere che hanno ingabbiato le pietre.
 

Interno

Stiamo parlando di un rudere che doveva essere a navata unica con un solo altare e dove le pareti fino all’inizio del secolo erano decorate con affreschi.
Questi che coprivano le pareti erano datati 1400 e realizzati da pittori umbri; furono strappati nel 1907 dal restauratore assisano Domenico Brizi su ordine del pievano e dell’allora sindaco di Cannara Bruno Brunamonti, prima di perderli completamente visto lo stato di decadenza dell’edificio.
 
 
 

Affreschi che si trovavano in questa chiesa, adesso custoditi nel Museo Città di Cannara

Accanto alla sezione archeologica, infine, trovano spazio le raccolte d’arte della Pinacoteca Civica. Gli affreschi strappati nel 1907 dalla Chiesa della Madonna del Latte, detta anche Santa Maria delle Fontanelle, nei pressi di Collemancio, ne occupano un’intera sala. L’intera decorazione, rimossa a causa del progressivo deterioramento architettonico della Chiesa, fu realizzata da pittori perugini, umbri e della cerchia di Tiberio d’Assisi. Rilevante è la trecentesca Madonna del Latte.
 

Fonti documentative

M.G.Turrioni – Collemancio a spasso nel tempo 1900 – 1970 – Luglio 2016
 

Mappa

Link coordinate: 42.985069 12.523598

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>