Abbazia ( Priorato ) di Santa Maria di Turrita – Montefalco

Della vecchia Abbazia è rimasta solo la chiesa e dei locali affiancati ad uso della parrocchia, la chiesa è stata restaurata e si presenta in perfette condizioni, anche gli affreschi manifestano il loro antico splendore.

 

Cenni storici

Salendo la collina che porta a Montefalco si incontra la frazione di Turrita, dove si erge la chiesa di Santa Maria. In questo luogo nel 775 sarebbe stato fondato un monastero benedettino (un priorato dipendente dall’abbazia di Santo Stefano di Manciano nei pressi di Trevi), ma le prime testimonianze certe del complesso si hanno non prima del 1161: infatti da tale anno la vita monastica è ben documentata fino al 1295, allorché il vescovo spoletino, Gerardo, ricevette l’ordine da Roma di allontanare i monaci e di annettere la chiesa e i suoi beni al Capitolo della cattedrale poiché il monastero era ormai in grave stato di degrado spirituale.

L’edificio attuale, che risale alla prima metà del XII secolo, è composto da un’unica navata con l’abside semicircolare ornata di eleganti archetti pensili. La porta dell’ingresso laterale presenta un sobrio cordolo decorativo ad arco alle cui estremità emergono due teste a tutto tondo rappresentanti il papa e l’imperatore.
 

Caratteristiche

L’interno, pittoricamente assai ricco, presenta numerosi affreschi:

  • Madonna della Misericordia del XV secolo
  • Madonna con il Bambino e santa Lucia datata 1410
  • San Cristoforo della metà del secolo XV

Sulla parete di fondo si osservano ampie tracce di affreschi appartenenti ad un gruppo di pittori che, nel 1333, lavorarono nella cappella di Santa Croce nella chiesa di Santa Chiara di Montefalco: ai lati dell’abside è una Madonna con il Bambino e i santi Severo e Fortunato mentre nel catino absidale vi sono i resti di una Crocifissione. Altri dipinti coprono la parete sinistra, solo alcuni datati ma tutti da riferire ai secoli XV e XVI.
 

Come arrivare

Loading
Centra mappa
Traffico
In bicicletta
Trasporti
Google MapsOttieni i Percorsi

 

Bibliografia

Abbazie Benedettine in Umbria di Francesco Guarino e Alberto Melelli ed. Quattroemme

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>