Chiesa di Sant’Andrea Corsini – Sismano di Avigliano Umbro (TR)

La chiesa è di proprietà privata e all’interno del castello di Sismano uno dei più belli della zona.

 

Cenni Storici

Si trova all’interno del borgo di Sismano, costruito ai piedi dell’antico maniero.
Fu fatta costruire dai Corsini nella prima metà del XVII secolo all’indomani dell’acquisto del Castello.
La chiesa, la cui fondazione fu indetta con atto solenne del 13 agosto 1640, fu terminata nel 1643, come si evince dall’incisioni sopra l’entrata, e dedicata al santo di famiglia, Andrea Corsini (1301-1374), Vescovo di Fiesole.
Monsignor Pianetti, negli atti della visita pastorale del 16 marzo 1674, cita la presenza di un fonte battesimale.
L’inventario dei beni della “Chiesa sotto il Titolo di S. Andrea Corsini del castello di Sismano“, compilato il 30 aprile 1872, localizza l’edificio all’interno del castello, ricordandone l’erezione a partire dal 1640, e descrivendo la presenza di tre altari al suo interno, compreso il maggiore.
Come testimoniato anche dall’epigrafe posta nella parete di controfacciata, la chiesa fu completamente restaurata nell’anno 1946.
A partire dal 1985 la chiesa di Sant’Andrea Corsini è stata interessata da un intervento di rifacimento della copertura, seguito dal restauro dell’ambiente interno.
 

Aspetto esterno

Le pareti esterne si presentano in pietra calcarea a facciavista; il prospetto principale, a due spioventi, con cantonali in mattoni, mostra il portale con cornice classica, anch’essa in pietra, poggiato su tre gradini, sovrastato da una grande finestra rettangolare. Sulla parete destra si trova un portale secondario, realizzato in cotto e pietra.
 

Interno

L’interno è a navata unica, voltata a botte e sviluppata su tre campate, sorrette da sottarchi.
Il presbiterio è rialzato, introdotto da un arco trionfale e terminante in un’abside quadrata coperta da volta a botte decorata.
L’ambiente liturgico, intonacato e tinteggiato, è caratterizzato dalla presenza di cornicione e paraste decorate in stile tuscanico, con due altari laterali tardo barocchi in muratura stuccata, così come l’altare maggiore; un pulpito ligneo è collocato lungo la parete sinistra.
La pavimentazione è realizzata in cotto fatto a mano.
Appena dopo l’ingresso, sulla sinistra, si ammira un pregevole fonte battesimale in pietra scolpita, che reca la data di realizzazione, 1646, e, ripetuto più volte, lo stemma dei Corsini.
Sul primo altare di sinistra è affrescata la Madonna col Bambino sopra le nuvole tra due cherubini, sopra, in un triangolo, l’Occhio di Dio, sotto Sant’Andrea Corsini, in ginocchio, sembra raccomandare Sismano ed il suo borgo, raffigurato al centro, a San Francesco d’Assisi.
Sull’altare principale la pala attribuita ad Andrea Polinori, artista tuderte, raffigura Sant’Andrea Corsini.
Sull’altare di destra, è raffigurata la Madonna del Rosario, attribuita a Palmiro Alvi.
A destra dell’ingresso vi è una bella acquasantiera in pietra scolpita, che reca lo stemma dei Corsini.
Sulla controfacciata, in alto, ai lati della finestra sono raffigurati due cervi che si abbeverano ad una sorgente.
 

Fonti documentative

https://necrologie.repubblica.it/chiese/provincia-95-terni/6212-chiesa-di-santandrea-corsini/descrizione#tab

 

Nota

La galleria fotografica ed il testo sono stati realizzati da Silvio Sorcini.
 

Mappa

Link alle coordinate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>