Città di Dubios – Fiuminata MC

Tutto quello che resta della città e della Pieve è sintetizzabile in una lapide e una struttura che tutti quelli che passano scambiano per una ex casa cantoniera.

 

Cenni Storici

Nel territorio di Fiuminata crebbero alcuni insediamenti umani già nell’età del bronzo o alla fine del neolitico come testimoniano alcuni sporadici rinvenimenti di cocci, carboni o punte di frecce in varie località.
Tuttavia, la prima presenza umana documentata di un certo interesse è la statio Romana di Dubios posta nella Valle del Frate al confine fra il Comune di Fiuminata e Nocera Umbra.
La strada romana che passava per Dubios scendeva lungo la vallata ed arrivava fino a Pioraco dove superava il Potenza sopra il ponte Marmone tuttora esistente. La strada era conosciuta come Camellaria, diramazione dell’antica Via Flaminia nel tratto Nuceria – Dubios – Prolaqueum – Settempedana (itinerario di Antonino Pio – imperatore romano dal 138 al 161).
In epoca romana non sono documentati nella zona altri insediamenti.
Con la decadenza dell’Impero Romano venne meno anche Dubios i cui abitanti probabilmente si rifugiarono in villaggi posti sulle alture circostanti.
Nei pressi di Dubios sorse una Pieve, forse utilizzando i materiali dell’antica statio, come continuità cristiana del vecchio insediamento.
La Pieve di S. Maria di Dubios più tardi detta di Orve, documentata a partire dal 1246, si trovava lungo il fiume Potenza, nel tratto posto fra il Ponte delle Pecore ed il Ponte Fiumetto e scomparve fra il XVII ed il XVIII secolo. Di essa oggi non restano più tracce.
Durante il Medioevo, più precisamente fra il X e il XI secolo il territorio di Fiuminata era sotto la giurisdizione del Conte longobardo di Nocera.
Da quest’autorità furono fatte costruire alcune delle strutture edilizie più importanti della vallata.
Fra queste ricordiamo le rocche di Cluiano, S. Lucia, Somaregia, Orve, Spindoli.
 

Cenni Storici

http://www.comune.fiuminata.mc.it/

 

Mappa

Link alle coordinate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>