Santuario di Montecamera – San Pellegrino di Gualdo Tadino (PG)

La devozione popolare del posto è fortemente legata al Santuario e il primo martedì dopo la Pasqua tutto il paese partecipa alla solenne processione.

 

Cenni Storici

Il santuario della Madonna di Montecamera è un edificio di culto cattolico situato nel comune di Gualdo Tadino, presso la frazione di San Pellegrino, e dedicato a Maria, madre di Gesù. Santuario è sorto nel primo trentennio del 1600 al posto di una miracolosa “Maestà dei Morelli” che divenne meta di un pellegrinaggio annuale (martedì di Pasqua), dalla vicina Pieve di Compresseto.
Ben presto è diventata una delle manifestazioni religiose più antiche del territorio di Gualdo Tadino.
 

Aspetto

La chiesa si presenta a navata unica con tetto a capanna e un portale anticipato da un bel porticato. Presenta un rosone e il portale è affiancato da due ampie ” Finestre del pellegrino “.
 

Processione Monte Camera

La festa ha origini molto antiche.
Si ha infatti notizia di offerte per questa manifestazione religiosa già dal 1647 (“S’è speso per carità alli fratelli nel ritorno di Monte Camera” dal libro delle uscite del Santissimo Sacramento in Pieve di Compresseto anni 1628-1721 pag. 36a).
Si racconta che, scoppiata una terribile pestilenza, la popolazione sana di Pieve di Compresseto, il martedì di Pasqua, si recò in processione al Santuario di Monte Camera (sei chilometri attraverso monti e boschi) per implorare la grazia alla Madonna.
Quando tornò, si vide venire incontro gli appestati ormai guariti.
Da allora, ogni anno, la popolazione di Pieve di Compresseto e delle località vicine tornano in pellegrinaggio, a piedi, al Santuario.
Per l’occasione gli abitanti di Pieve addobbano il paese a festa e si preparano con grande devozione.
Il pellegrinaggio inizia alle ore 7 del mattino del primo martedì dopo Pasqua; si parte dalla chiesa parrocchiale e si giunge intorno alle ore 9 al Santuario. Dopo la Santa Messa e la colazione al sacco, alle ore 10,30, si riparte per giungere di nuovo a Pieve di Compresseto intorno alle 13.
I fedeli in processione sono accompagnati lateralmente da uomini che sparano con i fucili per annunciare il passaggio della Madonna.
 

Fonti documentative

http://www.protadino.it/

http://it.wikipedia.org/

 

Da vedere nella zona

Castello di San Pellegrino
Chiesa di San Pellegrino
 

Mappa

Link alle coordinate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>