Eremo di San Donato – Sant’Angelo in Vado (PU)

Cenni Storici

La Chiesa di San Donato è ubicata lungo la valle del Metauro, in destra idrografica, 3 km a monte di Sant’Angelo in Vado, in corrispondenza del piccolo nucleo abitato di Palazzi. La prima notizia è contenuta in una bolla del pontefice Alessandro III del 1180, chiamata capellam sancti Donati in Ficareto (luogo piantato a fichi). Un tempo parrocchia di Mercatello sul Metauro, venne a far parte della diocesi vadese nel 1636. La chiesa ha il presbiterio e dietro l’altare maggiore c’è la sacrestia. Sopra l’altare maggiore una grande tela rappresenta la Madonna ed Angeli, con S. Donato (IV sec.), secondo vescovo di Arezzo, e S. Ilariano, ambedue martiri e uniti insieme nella festa che si celebra il 7 agosto. In occasione dello smontaggio di questa tela per il restauro, è venuto alla luce un grande e pregevole affresco del trecento raffigurante Cristo Crocifisso con i dolenti, interrotto in corrispondenza di un’antica finestra monofora romanica e mantenutosi in buone condizioni. Sono presenti altri due altari: quello del Rosario, con un quadro del XVII secolo con la Vergine e i santi Domenico e Caterina da Siena, e quello di S. Carlo, con un quadro raffigurante S. Carlo Borromeo e S. Antonio da Padova. Nella chiesa si trova anche una preziosa acquasantiera in marmo. L’affresco del Cristo Crocifisso è attribuito ad un pittore metaurense della seconda metà del XIV secolo. I lavori di restauro hanno rivelato sulle pareti laterali altre due figure identificabili con i Santi Antonio Abate e Donato; tornati alla luce anche due stemmi, la cui araldica è riferibile alla famiglia Brancaleoni, legame quindi per l’opera a una prestigiosa committenza.

Per approfondimenti maggiori:
www.caresto.it
www.lavalledelmetauro.it

 

Mappa

Link alle coordinate
 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>